Vacheron Constantin partner del Padiglione Svizzero all’Esposizione Universale di Milano – EXPO 2015

aprile 2015

Vacheron Constantin partner del Padiglione Svizzero all’Esposizione Universale di Milano – EXPO 2015

La mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen", realizzata in collaborazione con ECAL/Ecole Cantonale d’Art de Lausanne e Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, sarà presentata all’interno del Padiglione Svizzero per tutta la durata dell’Esposizione Universale di Milano – EXPO 2015 (dal 1° maggio al 31 ottobre 2015). La mostra sarà presentata in anteprima a Milano durante il Salone Internazionale del Mobile

Museo Bagatti Valsecchi, Via Gesù 5, Milano, dal 14 al 19 aprile 2015, 10:00 - 19:00.

La Manifattura Vacheron Constantin è lieta di condividere la propria passione e la propria filosofia in qualità di partner del Padiglione Svizzero all’Esposizione Universale di Milano – EXPO 2015 dal 1° maggio al 31 ottobre 2015. Questo prestigioso evento rappresenta una straordinaria opportunità di scambio nonché una vetrina unica dei savoir-faire e delle forme di artigianato dei paesi partecipanti.

La mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen" è il frutto di un progetto comune che unisce l'ECAL, la prestigiosa scuola d’arte e di design nota in tutto il mondo, la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, istituzione riconosciuta per il suo impegno nella valorizzazione dei métiers d’art e la Manifattura Vacheron Constantin. Dal 2013 Vacheron Constantin è partner del Master of Advanced Studies in Design for Luxury & Craftsmanship dell’ECAL, una formazione unica che prepara ai diversi mestieri d’arte creativi legati al mondo del lusso. Per gli studenti questa collaborazione si traduce nell’opportunità di contribuire ogni anno alla realizzazione di un progetto concreto sostenuto dalla Manifattura.

Questo originale approccio coniuga la creazione contemporanea e i diversi savoir-faire ancestrali. Nell’ambito di questo progetto, ECAL e Vacheron Constantin hanno chiesto a dodici studenti di unire la loro creatività a quella di altrettanti artigiani esperti, per realizzare oggetti unici e dimostrare, così, la ricchezza, la varietà, ma anche la pertinenza delle professioni artigianali nella creazione contemporanea. Le dodici coppie hanno lavorato con i materiali più disparati, dalla carta alla pietra, passando per il vetro, sviluppando lo stesso tema: il “Tempo” e, più precisamente, il “Tempo circolare delle Stagioni”.

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen",

preparazione del materiale prima della soffiatura, realizzazione di un vaso creato con un soffiatore di vetro ®ECAL

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen", preparazione del materiale prima della soffiatura, realizzazione di un vaso creato con un soffiatore di vetro ®ECAL

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen",

preparazione delle forme per realizzare una borsa da pic-nic fabbricata insieme a una sellaia ®ECAL

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen", preparazione delle forme per realizzare una borsa da pic-nic fabbricata insieme a una sellaia ®ECAL

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen",

borsa da pic-nic fabbricata insieme a una sellaia ®ECAL

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen", borsa da pic-nic fabbricata insieme a una sellaia ®ECAL

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen",
piatti progettati con un ceramista "Paysages désertiques, 5 plats" (Paesaggi deserti, 5 piatti) ®ECAL.

Realizzazione della mostra "Arts & Crafts & Design: Time according to ECAL and Swiss Craftsmen",  piatti progettati con un ceramista "Paysages désertiques, 5 plats" (Paesaggi deserti, 5 piatti) ®ECAL.

Da sinistra a destra: Andrea Trimarchi e Simone Farresin (Studio Formafantasma) in riunione con Inimfon Archibong, uno studente del Master of Advanced Studies in Design for Luxury & Craftsmanship dell’ECAL.

Da sinistra a destra: Andrea Trimarchi e Simone Farresin (Studio Formafantasma) in riunione con Inimfon Archibong, uno studente del Master of Advanced Studies in Design for Luxury & Craftsmanship dell’ECAL.

Padiglione Svizzero, Esposizione Universale di Milano – EXPO 2015, dal 1° maggio al 31 ottobre

Padiglione Svizzero, Esposizione Universale di Milano – EXPO 2015, dal 1° maggio al 31 ottobre